top of page
  • lifang60

L'evoluzione della Nuova Via della Seta: energia, sanità e finanza




La Nuova Via della Seta, lanciata dalla Cina nel 2013 come ambizioso progetto infrastrutturale per collegare l'Asia, l'Europa e l'Africa, ha nel tempo subito un'evoluzione.

Oggi rappresenta un nuovo modello di cooperazione internazionale, soprattutto con i paesi in via di sviluppo, e si concentra su tre principali settori: energia, sanità e finanza.

I principali focus territoriali e principali beneficiari degli investimenti sono diventati il Sudest asiatico, l’Africa subsahariana ed il Medio Oriente e Nord Africa (mena) e l’Asia occidentale.

Durante la pandemia nel 2020, la Nuova Via della Seta ha dimostrato come la rete infrastrutturale ed i rapporti politici ed economici connessi potessero servire come meccanismo per la fornitura di servizi medici e aiuti umanitari. Da qui si è sviluppata e rafforzata l'idea di una Nuova Via della Seta sanitaria.


Per quanto riguarda i recenti progetti d'investimento in campo energetico invece sono degni di nota:

1.Il progetto Power of Siberia Gas Pipeline frutto della cooperazione sino-russa. Si tratta della costruzione di un gasdotto per gas naturale di 3.000 km che attraversa le regioni di Irkutsk e Amur e la Repubblica di Sakha (Yakutia) a nordest della Cina per un valore di 55 miliardi di dollari. Nel dicembre 2019 è stata avviata la prima fase del progetto e sono iniziate le prime forniture di gas russo alla Cina attraverso il gasdotto. Nuovi accordi per forniture di gas sono stati conclusi anche in occasione dell'incontro tra Xi Jinping e Vladimir Putin in Cina lo scorso 4 febbraio 2022 durante le Olimpiadi di Pechino.


2.L'acquisto nel 2021 di una grande miniera di litio nello Zimbabwe (Arcadia Lithium Project ) da parte della Zhejiang Huayou Cobalt, produttore cinese di nuovi metalli energetici, per 422 milioni di dollari.


Infine, la cooperazione finanziaria è divenuta sempre più un pilastro fondamentale della Nuova Via della Seta, mirando a ridurre il gap tra lo yuan cinese ed il dollaro americano come valuta utilizzata nei pagamenti internazionali. Su questo punto possono essere segnalati gli accordi di currency swap tra la Cina ed alcuni paesi aderenti alla Nuova Via della Seta (per compensare la non convertibilità del renminbi), l’emissione estera di obbligazioni denominate in renminbi e la strategia di digitalizzazione della moneta cinese. Nel 2022 inoltre la Banca Popolare Cinese ha lanciato un’App Wallet per lo yuan digitale in grado di effettuare acquisti di beni e servizi e trasferimenti di denaro in modalità peer to peer. Il progetto è in fase pilota in 12 città selezionate. Già nell'estate del 2021 sono state effettuate diverse lotterie per la distribuzione di 200.000 buste digitali, ognuna contenente 200 yuan digitali, per un totale di circa 6.25 milioni di dollari, da spendere in selezionati punti vendita aderenti all’iniziativa.

Ufficio stampa

Silk Council

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page