Premio Giornalistico Papa Ernest Hemingway e festival Hemingway, il Nobel nella laguna di Caorle

Updated: Jul 23

Il 20 Luglio 2020 l’Avv. Lifang Dong è stata ospite della 6° edizione del Premio Giornalistico Papa Ernest Hemingway e del festival Hemingway, il Nobel nella laguna di Caorle che si tengono dal 20 al 26 Luglio in Veneto. Un appuntamento ideato e organizzato dall'Associazione Culturale Onlus Cinzia Vitale in partnership con la Città di Caorle, con il patrocinio della Regione Veneto, della Federazione Nazionale Stampa Italiana e dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, nonché in media partnership con l’agenzia di Stampa ANSA e del quotidiano del Nordest Il Gazzettino.

La giornata del 20 Luglio ha visto susseguirsi due prestigiosi panel. Il primo panel "Covid-19 Racconti dal fronte" è stato moderato dal Presidente del Premio Papa e dell'Associazione Culturale Onlus Cinzia Vitale Dott. Roberto Vitale. Tra gli illustri relatori: Toni Capuozzo, giornalista e scrittore, Fausto Biloslavo, giornalista del Il Giornale, Luciano Striuli, Sindaco della città di Caorle, Alessandra Priante, United Nations World Tourism Organization.

Il secondo panel Italia-Cina tra scienza e diplomazia al tempo del Coronavirus”, è stato moderato dalla giornalista e sinologa della RAI Maria Novella Rossi. Tra illustri relatori: Mauro Giacca, scienziato del King’s College London, Zeno D’agostino, presidente porto di Trieste e Paola Del Negro, direttore generale dell'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS) e l' Avv. Lifang Dong, Managing Partner di Dong & Partners e Presidente dell'Associazione Silk Council.

Maria Novella Rossi è intervenuta come giornalista per moderare il panel ma anche in qualità di sinologa, per parlare del momento storico che stiamo vivendo, un evento che ci ha proiettato in una dimensione imprevista e nuova che dobbiamo prepararci ad affrontare per risorgere dal trauma dell’epidemia. In particolare la sinologa pur essendo una giornalista italiana, e quindi Occidentale, che cerca di mantenere una visione obiettiva, “super partes” , da europea, sulla Cina, allo stesso tempo conosce a fondo la storia  e la cultura cinese  e questo le permette di avere forse un’ idea più completa di questo paese rispetto a chi non ne ha mai avuto esperienza di persona. La Cina propone una visione del tutto diversa rispetto all’Occidente, (democratico, individualista). L’ex celeste impero è proiettato verso la collettività, non solo attraverso il sistema politico di carattere autoritario che governa il paese e quindi in grado di imporre assertivamente le regole, ma anche per una radice culturale confuciana che privilegia il bene comune rispetto al bene individuale. 

La Nuova Via della Seta, un progetto che indubbiamente propone una crescita economica per la Cina che vuole comunque tornare al centro del mondo, viene spesso percepita dall’Occidente come una minaccia piuttosto che come un’opportunità per tutto il mondo globalizzato, visto che storicamente la Cina non è mai stato un paese imperialista in senso militare come le potenze occidentali ma tendenzialmente pacifico. Del resto ancora oggi la stabilità e la pace sono garanzia per il colosso cinese di affermazione economica al suo interno e nel resto del mondo. Attraverso la creazione di sinergie multilaterali forse potrebbe aprirsi una prospettiva di crescita economica globale. Per affrontare un’epoca di incertezza sociale, sanitaria ed economica più che mai è necessario trovare una strada comune a livello mondiale.

Nel suo intervento l'Avv. Dong ha confrontato i modelli di gestione dell'emergenza sanitaria adottati in Cina, Italia, UK e USA, sottolineando l'importanza del mantenimento di misure di distanziamento sociale rigorose per prevenire e contenere i contagi. La stessa OMS all'inizio della pandemia aveva già infatti elogiato la Cina e l'Italia, che per prime avevano avuto il coraggio di adottare misure restrittive senza precedenti e che sono state riconosciute come le più efficaci per gestire la pandemia. La diversità dei modelli adottati dai vari paesi derivano da differenze economiche, giuridiche, sociali e culturali, ma nonostante le differenze possono riscontrarsi dei punti in comune, principalmente tra Cina e Italia accomunate da una storia e tradizione millenaria. Tale amicizia tra Cina e Italia viene riconfermata nel 2020 in cui si compie il 50° anniversario delle loro relazioni diplomatiche, 15 anni di partenariato strategico e 10° anniversario degli scambi culturali e turistici tra i due paesi. A tale proposito l'Avv. Dong ha evidenziato come le relazioni Italia Cina abbiano ricevuto un ulteriore impulso dagli accordi firmati a Marzo 2019 durante la visita del Presidente Xi Jinping in Italia, in cui si ampliano le collaborazioni e opportunità di scambio nell'ambito del progetto della Nuova Via della Seta, con particolare riferimento al settori sanitario, ambientale, tecnologico ed alla ricerca scientifica.

Infine l'Avv. Dong ha concluso il suo intervento facendo cenno alle iniziative di sensibilizzazione mediatica e di solidarietà internazionale sulle ripercussioni geopolitiche, economiche e sociali del Covid-19 promosse dall'Associazione Silk Council.


Si ringraziano il Dott. Roberto Vitale per il gradito invito e tutti i partecipanti ed organizzatori di questa imperdibile ed interessante iniziativa.



***


On July 20, 2020 Avv. Lifang Dong participated to the 6th edition of the Journalist Award Papa Ernest Hemingway and to the Hemingway festival, the Nobel in the Caorle lagoon in Veneto Region in Italy, which take place from July 20 to 26. An appointment created and organized by Cinzia Vitale Onlus Cultural Association in partnership with the City of Caorle, the patronage of the Veneto Region, the National Federation of the Italian Press and the Order of Journalists of Veneto, ANSA press agency and the Northeast newspaper Il Gazzettino.

On the same day there was two prestigious panels. The first panel "Covid-19 Tales from the Frontline" was moderated by the President of the Papa Award and the Onlus Cultural Association Cinzia Vitale Dr. Roberto Vitale. Among the illustrious guest speakers: Toni Capuozzo, journalist and writer, Fausto Biloslavo, journalist for Il Giornale, Luciano Striuli, Mayor of the city of Caorle, Alessandra Priante, United Nations World Tourism Organization.

The second panel "Italy-China between science and diplomacy at the time of Coronavirus", was moderated by RAI journalist and sinologist Maria Novella Rossi. Among distinguished speakers: Mauro Giacca, scientist of King's College London, Zeno D’agostino, President of the port of Trieste and Paola Del Negro, general manager of the National Institute of Oceanography and Experimental Geophysics (OGS) and Avv. Lifang Dong, Managing Partner of Dong & Partners and President of Silk Council Association.

Maria Novella Rossi intervened as a journalist to moderate the panel but also as a sinologist, to talk about the historical moment we are experiencing, an event that has projected us into an unexpected and new dimension that we must prepare to face in order to rise from the trauma of the epidemic. In particular, the synologist despite being an Italian journalist, and therefore a Western journalist, who tries to maintain an objective, "super partes" vision, as a European, on China, at the same time she knows Chinese history and culture in depth and this allows her to have perhaps a more complete idea of ​​this country than those who have never had experience of it in person. China proposes a completely different vision compared to the West, (democratic, individualist). The former celestial empire is projected towards the community, not only through the authoritarian political system that governs the country and therefore capable of assertively imposing the rules, but also for a Confucian cultural root that favors the common good over the individual interest.

The New Silk Road, a project that undoubtedly proposes economic growth for China that still wants to return to the center of the world, is often perceived by the West as a threat rather than an opportunity for the whole globalized world, given that historically China has never been an imperialist country in a military sense like the western powers but tending to be peaceful. After all, stability and peace are still a guarantee for the Chinese giant of economic affirmation internally and in the rest of the world. By creating multilateral synergies, a prospect of global economic growth could perhaps open up. To face an era of social, health and economic uncertainty more than ever, it is necessary to find a common path worldwide.

During her speech, Avv. Dong compared the health emergency management models adopted in China, Italy, UK and USA, underlining the importance of maintaining rigorous social distancing measures to prevent and contain infections. In fact, the WHO itself at the beginning of the pandemic had already praised China and Italy, which first had the courage to take unprecedented restrictive measures and which were recognized as the most effective to manage the pandemic. The diversity of the models adopted by countries derives from economic, legal, social and cultural differences between them, but despite the differences, common points can be found, mainly between China and Italy united by a thousand-year of history and tradition. This friendship between China and Italy is reconfirmed in 2020 which marks the 50th anniversary of diplomatic relations, 15 years of strategic partnership and 10th anniversary of cultural and tourist exchanges between the two countries. In this regard, Avv. Dong highlighted how Italy-China relations received a further boost from the agreements signed in March 2019 during President Xi Jinping's visit to Italy, in which collaborations and exchange opportunities are widened within the framework of the New Silk Road project with particular reference to the health, environmental, technological and scientific research sectors.

Finally, Avv. Dong concluded her speech by mentioning the media awareness and international solidarity initiatives on the geopolitical, economic and social repercussions of Covid-19 promoted by Silk Council Association.


Thanks to Dr. Roberto Vitale for the invitation and to all the participants and organizers of this unmissable and interesting initiative.






68 views
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram

Join to our Newsletters

SILK COUNCIL

丝绸之路促进会

Facing global challenges together

Contact Details:

Palazzo Albertoni Spinola

Piazza di Campitelli 2, 00186 Rome (Italy)

Office Tel. +39-06-916-505-710

WhatsApp/WeChat +39-333-732-9573

info@silkcouncil.org

 

Silk Council Association

Tax Code 96419920580

Privacy Policy

© 2019 by Silk Council