top of page
  • lifang60

Comincia l'Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina 2022




È cominciato ufficialmente l'Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina, inizialmente previsto per il 2020 e successivamente riorganizzato per il 2022 a causa della pandemia.


L'iniziativa rimane una priorità sia del Governo italiano che del Governo cinese, come confermato nel colloquio telefonico tra il Primo Ministro Draghi e il Presidente Xi Jinping dell’8 settembre 2021 e nell'incontro in videoconferenza tra il Ministro italiano della Cultura, Dario Franceschini ed il Ministro della Cultura e del Turismo cinese Hu Heping del 18 novembre 2021.


L'Anno della Cultura e del Turismo Italia – Cina 2022 sarà inaugurato con due grandi concerti che verranno eseguiti in contemporanea e in collegamento audio-video nei due Paesi. Le altre attività in programma sono l’allestimento della mostra sulle origini della nazione italiana “Tota Italia” e la mostra “Spazio Parallelo”, dedicata al celebre esercito di terracotta dello Xi'An. Sono previste anche iniziative di gemellaggio tra i siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO di Italia e Cina. Nel 2021 l’Unesco ha dichiarato che Italia e Cina sono i leader dei siti patrimonio dell’umanità, contandone rispettivamente 58 e 56.


Durante l'incontro tra il Ministro Dario Franceschini ed il Ministro Hu Heping è stata sottolineata l'importanza del digitale nella cooperazione culturale tra Italia e Cina per la condivisione e l'accesso ai contenuti, cui è stato dedicato un tavolo di lavoro.

In quest'ambito già nel 2019 è stato avviato il progetto M.IT.I.CI (Musei Italiani In Cina) che si concluderà a maggio 2022. Il progetto è promosso dalla Direzione Generale dei Musei del Ministero della Cultura italiano con la collaborazione dell'agenzia di marketing Digital to Asia e la piattaforma di pagamenti elettronici cinese Alipay.

Il progetto si declina in due ambiti di attività: il primo è relativo al miglioramento del sistema di accoglienza nei musei italiani, con seminari informativi dedicati al personale dei musei e la predisposizione di segnaletica in lingua cinese, da utilizzare negli spazi museali; il secondo intende incrementare la visibilità dei musei italiani attraverso i social media cinesi, avviando strategie utili per il miglioramento dell’esperienza culturale in Italia per i visitatori provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese.

Silk Council

Ufficio Stampa


26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page