top of page
  • lifang60

I recenti colloqui Cina- USA



Il 14 marzo 2022, Yang Jiechi, membro dell'Ufficio Politico del Comitato Centrale del PCC e Direttore dell'Ufficio della Commissione Centrale per gli Affari Esteri, ha incontrato il Consigliere per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan a Roma, in Italia.


L'incontro tra i due funzionari è stato il terzo sotto l'amministrazione Biden: il primo si tenne ad Anchorage (in Alaska) nel marzo 2021 ed il secondo a Zurigo (in Svizzera) ad ottobre 2021. Tali incontri furono preparatori per il primo colloquio virtuale tra il Presidente Xi Jinping e Joe Biden a novembre 2021.


A seguito dell'incontro di Roma del 14 marzo 2022, la Cina ha pubblicato due comunicati ufficiali: uno sulle relazioni sino-americane ed uno sulla posizione della Cina nel conflitto russo ucraino. Yang Jiechi ha ribadito a Jake Sullivan le premesse fondamentali per lo sviluppo delle relazioni bilaterali tra Usa e Cina, ovvero il rispetto degli affari interni cinesi quali le questioni relative a Taiwan, allo Xinjiang, al Tibet e ad Hong Kong. Sulla crisi in Ucraina, Cina e Usa hanno concordato sulla necessità di collaborare per trovare una soluzione diplomatica al conflitto, ma gli Usa hanno espresso preoccupazione per un eventuale sostegno della Cina alla Russia.



La stessa preoccupazione è stata reiterata nel colloquio tra il presidente Usa Joe Biden ed il Presidente cinese Xi Jinping lo scorso 18 Marzo 2022, preceduto da una intervista del Ministro degli Affari Esteri Cinesi Wang Yi ai media internazionali. In tali sedi la Cina ha chiarito che non desidera la guerra in Ucraina e che occorre uscire dalla mentalità da guerra fredda per assicurare a tutta la comunità internazionale un futuro pacifico, stabile e prospero, sottolineando altresì come sanzioni radicali e indiscriminate farebbero solo soffrire le persone e potrebbero innescare gravi crisi nell'economia globale e nel commercio, nella finanza, nell'energia, nell'alimentazione e nelle catene industriali e di approvvigionamento, paralizzando l'economia mondiale. Pertanto occorre concentrarsi sul dialogo per far cessare le ostilità il prima possibile ed così evitare che aumentino le vittime civili, prevenendo una crisi umanitaria.


Per approfondimenti si vedano i seguenti comunicati ufficiali del Governo Cinese:




Ufficio Stampa

Silk Council

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page